Il taboo dell’aborto tra monster movie e body horror

Siamo agli sgoccioli, ancora un pugno di titoli da annunciare e oggi è il turno dell’Irlandese ‘the Perished’ di Paddy Murphy.

Argomento delicato quello trattato in questo film… Una giovane ragazza abbandonata dal suo fidanzato e cacciata di casa dalla madre deve fare i conti con il trauma dell’aborto. Cerca rifugio in una vecchia casa parrocchiale ignara del fatto che quel luogo è stato usato come fossa comune per cadaveri d’infanti.

Un mix di generi notevole, un horror sociale che parte dal dramma per portarci un messaggio importante e per fare questo passa attraverso la ghost story più classica, il monster movie e ci mette pure un pizzico di body horror.

Niente jump scare ma tanta sana atmosfera! Cliccate qui per il trailer.

I Ghostbusters Brasiliani, con l’anima del primo Peter Jackson

Questo vi piacerà, oh se vi piacerà! Distribuito da Warner Bros. Brasile, arriva al festival ‘Ghostkillers VS Bloody Mary’ delirante connubio tra acchiappafantasmi e Bad Taste.

Quattro YouTuber sfigati con uno show sul paranormale che nessuno segue.
Una scuola con studenti fuori di testa per colpa di uno spirito (Bloody Mary).
Un preside che per calmare le acque chiede aiuto al gruppo di sfigati.
E da lì il degenero.

Tra feti strangolatori, stronzi volanti (si davvero) e secchi di sangue, Fabrício Bittar confeziona un film impazzito che visto con il giusto spirito vi farà morire dalle risate.

A voi poster e trailer.